UBS Kids Cub Blog

Come ha fatto Angelica Moser, star dell’UBS Kids Cup, a diventare un’atleta professionista?

L’UBS Kids Cup è un gran punto di partenza!

Lo sport è la grande passione dei vostri figli? I vostri figli seguono con entusiasmo gli atleti che partecipano alle competizioni nazionali e internazionali e vorrebbero diventare come loro? Coloro che i vostri figli prendono come modello sono andati avanti a piccoli passi! Angelica Moser è diventata un’atleta di punta internazionale e il suo percorso mostra che i sogni come il suo possono avverarsi.

A piccoli passi fino alla conquista di una medaglia

Oggi Angelica Moser è campionessa europea indoor nel salto con l’asta. Ma anche lei era piccola quando ha intrapreso il suo percorso: a 3 anni iniziò a praticare la ginnastica artistica. La madre di Angelica è allenatrice di atletica leggera, quindi sua figlia si appassionò molto presto allo sport: «Fu mia sorella a iniziare per prima con l’atletica leggera. Visto che osservavo mia madre e mia sorella, volli provare anch’io». Insomma, come succede tra sorelle, se lo fa una, perché non l’altra? Nel 2011 Angelica partecipò per la prima volta all’UBS Kids Cup classificandosi terza alla finale svizzera. Un anno dopo, alla finale, arrivò addirittura prima, vincendo la medaglia d’oro e occupando quindi il primo posto sul podio. Dopodiché diventò inarrestabile!

Angelica continuò ad allenarsi: inizialmente ad allenarla fu sua madre, poi ci furono altri allenatori, che la spronarono sempre a pensare in grande. Oggi la sportiva ha 23 anni e continua a lavorare per migliorare la sua performance. Nonostante ciò, porta avanti con serietà e assiduità i suoi studi universitari per conseguire la laurea in economia aziendale presso l’Università di Berna.

I sogni possono avverarsi

Angelica è cresciuta grazie alle esperienze che ha potuto acquisire all’UBS Kids Cup e oggi festeggia successi internazionali. I vostri figli vorrebbero osare intraprendere i primi passi come Angelica? Vi diamo volentieri alcuni suggerimenti che sicuramente possono rivelarsi utili.

Disciplina

Quando i bambini hanno appena iniziato a praticare un nuovo sport, l’allenamento aiuta a migliorare le loro capacità. In questo caso non sempre si pensa a un allenamento mirato – all’età della scuola primaria si predilige il movimento ludico. Ma è importante dare all’allenamento il giusto spazio, ed è spesso una questione di gestione del tempo. La disciplina e una determinata routine settimanale aiutano i bambini a perseguire i loro obiettivi a lungo termine, anche quando non hanno voglia. Allenarsi regolarmente per settimane e mesi è uno dei metodi più efficaci per diventare un atleta migliore.
Un diario dell’allenamento è uno strumento utile e alla portata di qualunque sportivo. Annotare il modo in cui vengono vissute le sessioni di allenamento, come ci si sente dopo e quali obiettivi sono stati raggiunti è una straordinaria possibilità per comprendere cosa funziona per il proprio corpo e cosa invece no. È anche utile che i bambini strutturino la comunicazione con l’allenatore del loro club, qualora ne avessero uno.

Allenamento

I vostri figli devono concentrarsi per migliorare determinate tecniche. Durante l’allenamento devono sempre lavorare per ottimizzare una determinata tecnica e ripetere più volte il movimento da perfezionare finché non raggiungono la padronanza perfetta!
Per i bambini può essere utile fare esercizio con un amico o un allenatore, affinché questo li osservi durante l’esercizio e possa dare loro indicazioni sugli elementi da migliorare. Devono inoltre essere pazienti con loro stessi durante l’esercizio. Se un movimento non riesce loro al primo tentativo, dovrebbero cercare di fare qualcos’altro e ritornare sulla tecnica con cui hanno problemi in un secondo momento.
Per noi esseri umani è normale essere competitivi e impazienti. Vogliamo ottenere risultati in breve tempo e spesso sopravvalutiamo cosa si può raggiungere in un anno, sia nello sport sia nella vita. Ma non esistono soluzioni rapide o scorciatoie. Il vero progresso si raggiunge con il tempo. A volte il progresso non è visibile, ed è normale, perché l’allenamento è come una spirale verso l’alto – con alti e bassi quotidiani, i veri cambiamenti si possono vedere solo con il tempo.

Alimentazione

La maggior parte delle calorie assunte dai bambini deve provenire dai carboidrati. I loro pasti devono contenere carboidrati sani come frutta, prodotti ai cereali, riso, fagioli e pasta integrale. Sono da evitare cereali raffinati e carboidrati elaborati, che contengono pochi nutrienti e fibre.
Anche le proteine hanno un ruolo importante: non devono essere assunte a ogni pasto, ma devono costituire una parte importante dell’alimentazione per i bambini che si allenano regolarmente. Le proteine sono importanti per riparare e sviluppare i muscoli. Noci, come pure mandorle e anacardi dovrebbero essere parte degli snack dei bambini.

Grassi nocivi e cibi grassi dovrebbero essere evitati: generalmente i vostri bambini non dovrebbero consumare alimenti grassi prima dell’allenamento o di un evento sportivo, in quanto questi potrebbero renderli stanchi e poco svegli. Ma è importante non astenersi completamente dal consumo di determinati alimenti o non stabilire regole rigide su cosa mangiare. Al contrario si dovrebbe cercare di rendere complessivamente più sana l’alimentazione dei bambini – ed evitare di porre limiti troppo rigidi. Anche questo può essere poco sano. Grassi forniti da alimenti quali avocado, olio d’oliva e persino cioccolato fondente possono essere salutari se assunti con moderazione.
Acqua! L’assunzione di liquidi è importante per mantenere l’energia e la salute per tutto il giorno, soprattutto per gli sportivi. I bambini devono portare con sé una bottiglia d’acqua per tutto il giorno e bere ogni 15-20 minuti durante l’allenamento o la competizione. Non devono aspettare di avere sete per bere acqua. Avvertire la sete in genere indica che è già avvenuta una perdita di liquidi.

Avanza anche tu!

La carriera di Angelica mostra che si può sempre migliorare e che i propri sogni possono realizzarsi. Anche tu puoi sostenere le prime competizioni ed evolvere con l’UBS Kids Cup! Il primo passo è importante – e noi siamo un grande punto di partenza!

Possibilità di partecipazione

Foto: Swiss Athletics/Ulf Schiller

Imparare a gestire i soldi

La nostra guida per le famiglie l'aiuta a parlare di denaro con i figli.

All’articolo